Uno degli aspetti più importanti per rendere al meglio durante tutto l’anno sta nel saper gestire i diversi periodi nel miglior modo possibile, diversificando quindi il lavoro da svolgere e l’alimentazione da seguire.

In particolare, il periodo di stacco che molti si concedono durante l’estate, sicuramente utile a ricaricare le batterie e compensare i periodi di sforzo, rischia di trasformarsi in un boomerang a causa di abitudini scorrette che vanno poi ad inficiare il lavoro svolto durante il resto dell’annata.

In questo periodo, ovviamente, i volumi e l’intensità di lavoro scendono di livello, soprattutto rispetto al periodo delle competizioni. É quindi logica conseguenza il fatto che, di pari passo, si debba andare ad agire sull’introito nutrizionale per ottimizzare i risultati del periodo e riuscire così a mantenersi il meglio possibile. Il tutto, ovviamente, concedendosi qualche libertà, che nel periodo estivo, tra vacanze, viaggi ed uscite, non può e non deve mancare.

La logica sta quindi nel gestire con coerenza l’introito calorico, che deve, di conseguenza, diminuire, per compensare la minore attività e quindi il minore consumo di energia da parte dell’organismo.

Andare a diminuire grassi e carboidrati permetterà di livellare verso il basso il numero di calorie assunte (in particolare i grassi, che apportano un maggior numero di calorie per grammo rispetto a carboidrati e proteine), mentre mantenere una quota proteica di 0,75 g/kg di peso corporeo aiuterà a preservare la massa magra.

Per quanto riguarda la quota proteica, è preferibile scegliere proteine di origine animale che, grazie all’alto valore biologico ed al profilo amminoacidico più completo rispetto alle proteine di origine vegetale, danno maggiori garanzie sotto questo punto di vista.

Ovviamente, per godersi appieno questo meritato periodo di riposo, qualche piccola concessione è giusto farla, tenendo a mente che qualche piccola libertà non andrà certo ad inficiare un ottimo lavoro fatto sul lungo periodo. Il segreto è proprio questo: apprendere le giuste abitudini e applicarle con costanza, per avere garanzie di ottimi risultati senza rinunciare a qualche piccola, golosa concessione.