L’edizione 2019 della Granfondo Stelvio Santini sosterrà la campagna della giovane ciclista e attivista Ruby Isaac a favore dell’Associazione no-profit World Bicycle Relief, una realtà impegnata nella donazione di biciclette alle popolazioni più povere del pianeta. Gli stessi organizzatori della granfondo ciclistica apriranno una pagina sulla piattaforma JustGiving dove i partecipanti potranno fare la propria donazione.

L’edizione 2019 della Granfondo Stelvio Santini sosterrà la campagna della giovane ciclista e attivista Ruby Isaac a favore dell’Associazione no-profit World Bicycle Relief, una realtà impegnata nella donazione di biciclette alle popolazioni più povere del pianeta. Gli stessi organizzatori della granfondo ciclistica apriranno una pagina sulla piattaforma JustGiving dove i partecipanti potranno fare la propria donazione.

Ed è così che è nata la partnership con la Granfondo Stelvio Santini che, nella sua versione 2019 con partenza fissata per domenica 2 giugno, sosterrà l’iniziativa charity di Ruby Isaac decidendo di donare alla sua campagna un Euro per ogni iscritto alla gara ciclistica.

Il totale raccolto dalla granfondo verrà consegnato sotto forma di assegno dopo che Ruby avrà completato una sfida: scalare i 1.500 metri di dislivello che separano Bormio dal Passo dello Stelvio. Il venerdì 31 maggio infatti, Ruby si cimenterà nella salita allo Stelvio con la sua bicicletta e, una volta arrivata in cima, le verrà consegnato un assegno con il totale raccolto dalle iscrizioni alla gara a sostegno della sua campagna.

La campagna di Ruby Isaac a favore della World Bicycle Relief è già attiva con una raccolta fondi piattaforma JustGiving: https://www.justgiving.com/campaign/RubyIsaac.
Anche la Granfondo Stelvio Santini aprirà una propria campagna su JustGiving dove ogni partecipante potrà fare la sua donazione direttamente all’Associazione: https://www.justgiving.com/campaign/santini

Un contributo importante alla mission dell’Associazione World Bicycle Relief che si occupa di fornire biciclette alle popolazioni più povere: la bici è un mezzo di trasporto che permette di fornire un sostegno considerevole a queste persone nello spostamento quotidiano facilitando in molti casi l’accesso a beni di prima necessità come cibo e acqua e che permette loro di raggiungere più facilmente il luogo di lavoro, le scuole e gli ospedali. Quelli studiati da World Bicycle Relief non sono mezzi comuni, ma si tratta di una particolare tipologia di biciclette dal design specifico e innovativo, realizzate in maniera sostenibile e soprattutto assemblate localmente. Negli ultimi 10 anni, l’Associazione no-profit è stata in grado di costruire e distribuire oltre 400.000 mezzi del modello Buffalo Bicycle.

Per iscriversi alla Granfondo e donare così 1 euro all’Associazione, fino alla fine di marzo sul sito della manifestazione www.granfondostelviosantini.com sono aperte le iscrizioni per aggiudicarsi uno degli 800 pettorali a disposizione al prezzo di 80 euro. Importante inoltre ricordare che per l’edizione 2019 è stato fissato il tetto a 3.500 partecipanti che avranno la possibilità di sfidarsi su tre diversi percorsi di gara: un tracciato corto da 60 chilometri, uno medio da 138 e, per i più allenati, uno lungo da 151 chilometri, con l’ascesa a uno dei passi più duri d’Europa, il Mortirolo.