Bormio

COME RAGGIUNGERLA

Bormio è una città dell’Italia del nord situata in provincia di Sondrio, Lombardia, vicino al confine con la Svizzera nel cuore delle Alpi. È raggiungibile sia dall’Italia che dalla Svizzera attraverso un itinerario panoramico in auto o in bus, oppure via treno o aereo seguito da trasferimento in auto.

In Auto

Dall’Italia Meridionale: Bormio si trova a 190 km a nord di Milan.

Da Milano: Seguite la S.S. 36, prendete poi la S.S. 38, direzione Lecco/Sondrio fino a Bormio.

Dall’Italia Nord Orientale: Da Brescia seguite la S.S. 510 e quindi la S.S. 42 fino a Edolo, proseguite verso il Passo dell’Aprica, Tirano e la S.S. 38 fino a Bormio.

Da Nord, fuori dai confini italiani: Ci sono due strade per arrivare a Bormio – proveniendo da Zurigo o proveniendo da Monaco:

297 km. Zurigo – Coira – Passo Julier – Passo del Bernina – Tirano – Bormio

312 km. Monaco – Garmisch – Landeck – Bormio

In Treno

La stazione dei treni di Tirano è a mezzora d’auto da Bormio ed è servita da un collegamento bus diretto a Bormio.

In Aereo

I principali aeroporti internazionali più vicini a Bormio sono:

– Bergamo (Orio al Serio) (180 km)

– Milano Linate (200 km)

– Zurigo (207 km)

– Milano Malpensa (236 km)

– Monaco (312 km).

Durante la stagione turistica Bormio è collegato direttamente ai principali aeroporti da un servizio bus su prenotazione.

In Autobus

Bormio è collegato alla stazione dei treni di Tirano da un servizio bus che copre l’intera area.

DOVE ALLOGGIARE

Bormio nella stagione invernale è un’attrezzata stazione sciistica. Di conseguenza è ben organizzata, con ogni sorta di alloggio, per soddisfare qualsiasi budget e tutti i gusti.

Potete cercare le possibilità di alloggio in zona, verificando disponibilità e prezzi su:

www.bormio.eu

ATTRAZIONI LOCALI

Bormio è una città alpina incastonata nel Parco Nazionale dello Stelvio in prossimità del confine con la Svizzera. Durante i mesi invernali è una famosa località sciistica con piste fino a 3000 m di altezza ed è tappa regolare della Coppa del Mondo di sci. Quando arriva l’estate Bormio si trasforma in una vera e propria Mecca per i ciclisti, grazie alla vicinanza con le epiche salite dello Stelvio, del Gavia e del Mortirolo.

Bormio è una città termale sin dai tempi dei Romani e le sue splendide terme, risalenti al 19° secolo, sono ancora in funzione, ricche di storia ed atmosfera. In centro storico si trova piazza del Kuerc, con la Torre delle Ore e la chiesa dei santi Gervasio e Protasio e antiche case decorate con pregevoli graffiti.

La storia di Bormio si può riscoprire visitando il Museo Civico di Palazzo de Simoni e passeggiando nelle antiche vie del centro storico, dove si possono scoprire le bellezze sempre attuali della cittadina. Per chi cerca relax e tranquillità consigliamo di immergersi nelle acque termali dei Bagni Vecchi, raggiungibili dalla strada che porta allo Stelvio, oppure nelle più moderne Terme di Bormio.

Per i più sportivi c’è la possibilità di cimentarsi negli sport di montagna. Dall’arrampicata al parapendio, dal trekking alla mountain bike, al ciclismo su strada.

GASTRONOMIA LOCALE

La Lombardia ha una cucina regionale molto diversa dal resto d’Italia e molte delle sue specialità regionali provengono proprio dalla Valtellina e dalla zona di Bormio.

Pizzoccheri
Tagliatelle corte, fatte con farina di grano e farina di grano saraceno. Tradizionalmente cotte con verza, patate a cubetti, formaggio Casera della Valtellina e Grana grattugiato, il piatto viene condito con burro fuso e soffritto con aglio e salvia.

Sciatt
Sciatt significa rospo in dialetto locale. Gli sciatt sono chiamati così per la loro forma. Sono piccole palline composte da un pezzetto di formaggio Bitto o Casera, immerso in una pastella di farina di grano saraceno impastata con acqua e grappa, e poi fritte. Ciò le rende croccanti all’esterno ma delicate all’interno.

Manfrigole
Questo piatto consiste in una crepes arrotolata e ripiena, fatta da farina di grano saraceno, uova e latte. Il ripieno è fatto di pane affogato nel latte e formaggio Casera tagliato a pezzettini. Sulle crepes viene distribuita una besciamella e successivamente arrotolate. I rotoli vengono poi tagliati a fette di circa un paio di centimetri di spessore e con l’aggiunta di cubetti di formaggio, vengono poi infornati per circa 10 minuti fino a che quest’ultimo non sia sciolto.

Bresaola
La bresaola o brisaola è manzo salato essicato che viene fatto stagionare per due o tre mesi fino a che assume un colore rosso scuro, quasi violaceo. E’ morbida e tenera con un profumo dolce e viene di solito consumata affettandola finemente e servita come antipasto a sé stante. Spesso viene condita con olio e succo di limone, aggiungendogli aceto balsamico e servendola con rucola e scaglie di parmigiano fresco.